I Fiori della Lavanda. Guida pratica alla raccolta, essiccazione e utilizzo

Quale spettacolo più bello di una pianta di Lavanda in fiore? Per noi non esiste nulla di più! Ma a dirlo sono due persone che hanno fatto la loro ragione di vita su questa pianta, quindi, essendo di parte, non possiamo essere considerati come fonte troppo imparziale!

Sicuramente tanti di voi hanno in giardino oppure sul terrazzo una pianta di Lavanda e, quando giunge il periodo estivo, gli steli ci regalano splendidi colori e grande profumazione. Qualche domanda ve la sarete sicuramente posta come per esempio quando vanno raccolti i fiori di Lavanda? Come si deve fare per essiccali? Che cosa ci si può fare? Ora vi sveliamo brevemente alcuni segreti di questa pianta per far si che la vostra fantasia possa sbizzarrirsi nel creare ottimi prodotti “Home Made”.

Per prima cosa bisogna saper cogliere il periodo giusto per recidere gli steli e questo vi sarà “comunicato” dalle api. Infatti, se le vostre piante sono in terra in giardino, potrete notare che, durante l’estate, le api impazziscono a girare da un fiore all’altro per prelevare il nettare contenuto nei fiori. Nel momento in cui notate la drastica riduzione di questi insetti sulla pianta, quello sarà il momento migliore per reciderle. Normalmente le api sulla pianta di Lavanda non sono aggressive poiché sono inebriate dal profumo che emettono i fiori.

Personalmente vi consigliamo di fare questa operazione tra le 8 e le 11 del mattino in modo che non è più presente l’umidità notturna ed il sole non ha già scaldato eccessivamente la pianta. Gli steli recisi devono essere legati in mazzi e messi a testa in giù all’ombra in un luogo ventilato per circa una settimana. Questa condizione vi permetterà di mantenere il colore naturale dei fiori anche dopo l’essiccatura.

In base all’altitudine a cui vi trovate, è possibile avere anche due raccolti a stagione in quanto, già verso la metà di giugno, alcune specie potrebbero essere già pronte per essere recise. In questo caso sappiate di essere delle persone molto fortunate! Nel nostro caso specifico, trovandoci a 900 e 1000 metri, il periodo migliore è tra fine luglio e inizio di agosto.

Dopo l’essiccatura naturale all’aria aperta, potete decidere se conservare il vostro mazzo dentro ad un vaso come decoro per la casa oppure se procedere con la sgranatura a mano con la separazione dei fiori dai rametti dello stelo.

A questo punto potete scegliere l’utilizzo che preferite come per esempio realizzare dei sacchettini profumati da mettere negli armadi che doneranno un’ottima fragranza per lungo periodo. Abbiate però cura ogni settimana di pressare leggermente con le dita i vostri sacchetti per permettere al fiore di esprimere sempre il meglio di se.

Altro prodotto che potrete realizzare è il sapone fatto in casa. Su internet potete trovare un’infinità di ricette (Youtube sicuramente è la migliore fonte) che prevedono l’utilizzo dei fiori ed in aggiunta l’olio essenziale per donare maggiore profumazione alla vostra creazione. Il sapone, normalmente viene prodotto con la soda caustica pertanto prestate attenzione alla scelta del luogo di lavoro per poter disporre di un’ottima ventilazione ed alle adeguate protezioni.

Ricetta particolarmente interessante, che vi segnaliamo volentieri, è quella per la realizzazione dello Scrub fatto in casa con l’utilizzo di semplici ingredienti: fiori ed olio essenziale di Lavanda, zucchero bianco, olio di semi di girasole, pigmento ultramarino violetto se volete donargli un bellissimo color lavanda ed un vasetto in vetro. Le quantità le potete scegliere a vostro piacimento.

Potete realizzare bellissime candele alla lavanda ove il fiore può essere impiegato come decoro mentre l’olio essenziale dona la fragranza oppure in abbinamento ad una profumazione sempre di lavanda. Anche in questo caso potete utilizzare un pigmento per la colorazione.

I biscotti oppure i dolci alla lavanda sono un qualcosa di veramente unico e se vogliamo spingerci verso i paradisi per peccato di gola. Il gelato alla lavanda e gocce di cioccolato è un qualcosa che non si può raccontare, si può solo degustare per raggiungere la pace dei sensi! Anche gli infusi di Lavanda e fiori di camomilla sono molto buoni. In questo caso dovrete utilizzare però i fiori secchi di lavanda per uso alimentare.

Come rapida carrellata possiamo indicarvi anche il borotalco alla lavanda, gessetti profumati, l’acqua profumata ricavata dell’ebollizione dei fiori in acqua, i sali da bagno ecc.. ecc…

Questi sono solo alcuni degli innumerevoli utilizzi del fiore di lavanda. La vostra fantasia può spaziare liberamente creando anche abbinamenti originali con altri fiori o essenze per dar vita a prodotti unici ed inconfondibili. Divertitevi a stupirvi ed a stupire i vostri amici e parenti con le vostre fantastiche creazioni.

Con affetto
Federico e Nicoletta

  • In offerta!

    Confezione Regalo Trasparenze Lavanda

    16,10 11,30
  • In offerta!

    Confezione Regalo Greta Lavanda

    22,00 15,40
  • In offerta!

    Cuscino Cervicale e Corpo con Lavanda e pula di Miglio

    21,90 15,90
  • In offerta!

    Confezione Regalo Crema Mani Lavanda

    25,00 17,50
  • In offerta!

    Confezione Regalo Crema Mani Camomilla e Lavanda

    25,00 17,50
  • In offerta!

    Confezione Regalo Crema Mani Calendula e Lavanda

    25,00 17,50
  • In offerta!

    Confezione Regalo Crema Mani Tè Verde e Lavanda

    25,00 17,50
  • In offerta!

    Confezione Regalo Crema Mani Carota e Lavanda

    25,00 17,50
  • In offerta!

    Kit 5 Candele vegetali Mix Roselline

    37,40 18,70
  • In offerta!

    Confezione Regalo Ambiente Lavanda

    28,70 19,50
  • In offerta!

    Confezione Regalo Doccia Shampoo Lavanda

    28,00 19,60
  • In offerta!

    Confezione Regalo Doccia Shampoo Camomilla e Lavanda

    28,00 19,60